1863: La nascita del Lotto

1863: La nascita del Lotto

Italia! Paese di scommettitori e di amanti delle lotterie. I primi giochi a premio della nostra storia, risalgono all’epoca della “Roma imperiale”: In occasione delle feste saturnali si organizzavano delle vere e proprie lotterie come momento di intrattenimento e divertimento. Ma agli occhi dell’Imperatore di turno tale fenomeno si rivelò un mezzo attraverso il quale si potevano aumentare le entrate della casse imperiali e controbilanciare le spese, in special modo quelle di natura bellica. Proclamandosi, infatti, gestore assoluto notò che ponendo in palio premi di grande valore (quasi sempre di natura non monetaria), si attirava l’attenzione di un numero sempre maggiore di coloro che potevano permettersi economicamente di partecipare al gioco.

Uno stratagemma rivelatosi davvero efficace, se da una parte si aumentavano le ricchezze dell’impero, dall’altra si assicurava il divertimento della popolazione, cosa, a quei tempi, molto importante. Con il passare del tempo ciò che nacque come momento per intrattenere la gente divenne un mezzo attraverso il quale le istituzioni governative che si sussegiurono (dalla figura dell’imperatore sino ad arrivare a quelle dello stato odierno) poterono aumentare la ricchezza delle proprie casse.

Nacquero così vari giochi sino ad arrivare nel XVII secolo, periodo nel quale nella città di Genova venne istituito un nuovo tipo di “lotteria ad estrazione” muoveva così i primi passi quello che oggi è il “Gioco del Lotto”.

Visto l’interesse che destò rapidamente in tutti i cittadini venne ben presto sfruttato a scopo fiscale dallo Stato che ne trasse notevole vantaggio appaltandolo, gravandone le giocate , fino a trasformarlo nel 1863 a regime di monopolio (forma con la quale il Lotto è tuttora gestito).

Nato come una comune estrazione, col passare degli anni subì molte innovazioni e modifiche, quella più rilevante fu rappresentata dal fatto che i “Banchi”, quelli che vengono comunemente chiamati “Ruote”, all’inizio erano solo otto. Fu questo che generò il nome di “Gioco dell’otto”.

 
Torno all'inizio